In primo piano

La tecnologia che produce rifiuti

La natura è un ciclo chiuso e non esistono rifiuti secondo natura.
Non ci occorrono strategie partecipate. Vogliamo essere protagonisti del futuro dei nostri territori, non vittime “collaboranti” di strategie altrui.
Ribadiamo la nostra proposta di opposizione al recupero energetico da rifiuti per puntare davvero alla conservazione della materia, compresa la preziosa materia organica
16 aprile 2015 - Coordinamento Regionale Rifiuti

Politici ed esperti tornano a confrontarsi sul tema rifiuti e i loro convegni-vetrina parlano ancora una volta di tecnologie e di strategie. Cioè si preoccupano ancora di come interferire con i cicli naturali forzando tempi e concentrazione dei fenomeni e dei flussi. Ancora una volta l’approccio è scorretto, coinvolge le conoscenze scientifiche sbagliate, quelle che riproducono e moltiplicano l’errore. Ci chiediamo cosa altro dovrà accadere in Campania, per convincere i “decisori” e gli “intellettuali” che certa tecnologia può solo produrre rifiuti, non eliminarli. Per questo riteniamo utile ribadire che la natura è un ciclo chiuso e non esistono rifiuti secondo natura. E’ perciò una pericolosa forzatura insistere con tecnologie innovative. Ci servono metodologie di gestione della vita dei prodotti, a partire dalla loro progettazione, ci servono filiere di gestione che riducano gli scarti, che rivalutino il valore della materia e la conservino. Non ci occorrono strategie partecipate. Vogliamo essere protagonisti del futuro dei nostri territori, non vittime “collaboranti” di strategie altrui. Perciò chiediamo che progetti e responsabilità ripartano da trasparenti confronti e ricostruzione di concrete responsabilità condivise.

Il grave problema di inquinamento che affligge il territorio campano, gli illeciti che ci hanno invaso minando la salute di troppi concittadini, impongono uno stop ai giochi di parole e alle maschere: Rifiuti Zero parla di economia circolare e di risorse urbane, a noi interessa invece recuperare la circolarità dei cicli naturali, li sappiamo compatibili con una sana gestione economica, ma soprattutto adatti a conservare i materiali senza puntare al recupero energetico.

ASÌA punta sul trattamento dei rifiuti, perché il business è ancora nell’energia, perciò promuove filiere di impianti; noi sappiamo che il modello è inefficiente, perché una corretta raccolta differenziata rende inutile l’utilizzo di impianti, tantomeno per la produzione di compost. L’inquinamento è spesso connesso a concentrazione di interessi particolari e, purtroppo, abbiamo verificato che queste connessioni tendono a concentrarsi sia in periodi di crescita che di decrescita.

Dunque, dopo anni di approfondimento, lotta e confronto con i nostri concittadini, pensiamo che l’allestimento culturale costruito intorno al progetto MARSS, presso l’Università degli Studi di Napoli ‘Parthenope’, si ponga su posizioni dei retroguardia culturale, coinvolgendo discipline inadeguate a risolvere un problema complesso e cruciale. Strategia e tecnologia possono individuare vantaggi, apparenti soluzioni parziali, ma non hanno il potere di cambiare abitudini e responsabilità.

Un biodigestore evita di controllare la qualità della raccolta differenziata e diminuisce la verifica dei risultati. Certamente aumenta il vantaggio economico del gestore del servizio. Il recupero dei materiali si deve invece fare a monte, al momento della raccolta, non a valle con i trattamenti meccanico biologici. Abbiamo già sperimentato gli effetti della separazione a valle e non consola apprendere che il progetto MARSS si propone di raffinare la frazione organica residua per alimentare impianti per produrre energia da biomasse! È il solito ciclo integrato! E ancora una volta ci chiediamo: ma perché Zero Waste lo sponsorizza? Non si tratta di rifiuti zero. Si tratta di rifiuti-impianti-tanto inquinamento-poca energia. Noi ribadiamo la nostra proposta di opposizione al recupero energetico da rifiuti per puntare davvero alla conservazione della materia, compresa la preziosa materia organica. Temiamo le conseguenze negative a carico del settore agricolo, laddove si imponesse la logica del recupero di biogas da biomasse coinvolgendo i processi produttivi e di trasformazione agroalimentare.

Resta una definizione da ridefinire: “energia rinnovabile”. Cosa sono le vere rinnovabili? E l’attuale distorta definizione di “rinnovabile” costituisce un limite e un vincolo a sane competitività nella gestione dei rifiuti e del ciclo dei prodotti? Noi pensiamo di si. Tra i nostri obiettivi: rimuovere rifiuti e biomasse dal novero delle rinnovabili. Cambierebbero molte convenienze!

Napoli 16/4/2015

CO.RE.ri.  - Coordinamento Regionale rifiuti della Campania
Tel: 334-6224313– 393-5477300
http://www.rifiuticampania.org
http://www.facebook.com/CoordinamentoRegionalerifiutiCampania

Normative, leggi

Rassegna Stampa

  • Catrame ed amianto nelle terre dei pomodorini Dop

    Scoperti bidoni, liquami, scarti di lavorazione di pellame e persino amianto nella zona dei cosiddetti pomodori del “piennolo” del Vesuvio
    3 ottobre 2014 - Amalia De Simone
  • Terra dei Fuochi: ora si cercano rifiuti nucleari. A rischio 51 siti tra Caserta e Napoli

    Stop alle indagini iniziate lo scorso 12 maggio, occorre intervenire con droni e magnetometria. Perentoria lettera dell'Agea: "Sospendere attività su siti di terza e quinta categoria"
    4 giugno 2014 - redazione
  • Rifiuti. Bonifiche e decreto "Destinazione Italia"

    Destinazione ignota. Di sicuro, lontano dall’Europa (note sul decreto "Destinazione Italia" in tema di bonifiche di Sin)
    9 febbraio 2014 - Stefano PALMISANO
  • I dubbi del servizio studi della Camera

    Il condono sulle bonifiche

    Il decreto "Destinazione Italia" modifica i meccanismi d'intervento sui siti d'interesse nazionale (Sin), 39 aree altamente inquinate su cui intervenire in via prioritaria. Verrebbe meno il principio comunitario "chi inquina paga", e la firma di un accordo di programma congelerebbe le responsabilità di chi ha prodotto il danno. Il testo in conversione alle Camere
    4 febbraio 2014 - Luca Matinelli
  • LA SCOMMESSA Vincere la diffidenza: il 75% degli italiani "snobba" il settore agroalimentare campano

    Qr Code, dati "veloci" su provenienza e analisi

    1 febbraio 2014 - claspa
  • Il consigliere regionale Pd replica al governatore che aveva rivendicato il merito di averlo istituito con un decreto nel 2012

    Russo: il registro tumori esiste solo sulla carta

    1 febbraio 2014 - Simona Brandolini
  • Terra dei fuochi La Regione vara il «Qr Code»: sul telefonino le analisi dei prodotti

    «Cibo campano, Nord sciacallo»

    Basso (Industriali): noi denigrati dai concorrenti
    Intesa Regione-produttori: si potrà verificare con lo smartphone Basso, presidente Confindustria: «II Nord specula sull'emergenza
    1 febbraio 2014 - Angelo Agrippa
  • Intesa Regione-Confindustria: un'app per scoprire provenienza e controlli

    Ricerca choc: 3 italiani su 4 rifiutano i prodotti campan

    Tre italiani su quattro: provenienza decisiva nell'acquisto
    Le risposte: «È tutta responsabilità dell'illegalità al Sud e poi delle aziende del Nord»
    1 febbraio 2014 - Cristiano Tarsia

Comitato Allarme Rifiuti Tossici

Comitato Allarme Rifiuti Tossici

Sito Ufficiale del Comitato Allarme Rifiuti Tossici Campania

ComER

AMBIENTI

Blog di Resistenza Ambientale
  • MA SAN NICOLA RICORRE A STRASBURGO

    Lo Uttaro, ricorso contro New Ecology Attivata la Corte dei diritti dell’uomo: impugnato dinanzi ai giudici l’atto di apertura del sito CASERTA — La vicenda Lo Uttaro finirà dinanzi alla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo. L’associazione Strada Nuova di San Nicola la Strada ha infatti dato mandato agli avvocati Renato Labriola e Giuseppe Amato di […]
    Fri, 12 Jul 2013 15:28:45 +0000 -
  • A CASERTA CONSIGLIO COMUNALE INDECOROSO

    SULLO STOCCAGGIO DI RIFIUTI A LO UTTARO Un comunicato del Com.E.R. Indecoroso il comportamento di gran parte del Consiglio Comunale di Caserta, che ha bocciatomercoledì sera la mozione sulla New Ecology presentata dai consiglieri di Speranza per Caserta, Norma Naim e Francesco Apperti, e dal Consigliere del FLI, Luigi Cobianchi. La mozione ribadiva la necessità […]
    Fri, 12 Jul 2013 15:18:24 +0000 -
  • APPROVATO IL DECRETINO SUI RIFIUTI

    Dai rifiuti Campania ai bioshopper Il decreto sull’Ambiente è legge La Repubblica Tre articoli: il primo per far fronte alla situazione di criticità nella gestione dei rifiuti della Campania; il secondo sui sacchetti biologici; il terzo sui materiali di riporto - ROMA – Il Senato ha approvato definitivamente il decreto Ambiente, … -Archiviato in:Link
    Wed, 21 Mar 2012 21:47:30 +0000 -

Benevento Ecosolidale

Benevento EcoSolidale

  • Bando per la realizzazione di orti sociali

    Progetto POR FSE 2007/2013. Obiettivo Operativo “Rafforzare la cultura delle pari opportunità” – D.D. n. 959 del 23/12/2009 “Avviso Pubblico per il finanziamento di progetti sperimentali per la realizzazione di orti sociali”. IL DIRIGENTE IL IV SETTORE Visto: – la Deliberazione di Giunta Regionale della Campania n. 1658 del 30/10/2009, pubblicato sul B.U.R.C. n. 69 […]
    Wed, 18 Apr 2012 11:04:36 +0000 -
  • Concorso fotografico in occasione della 42ª Giornata Mondiale della Terra (22 aprile)

    Il concorso è rivolto a tutti e per partecipare basta inviare una sola fotografia, secondo le modalità previste dal bando, all’indirizzo di posta elettronica: obiettivoterra3@fondazioneuniverde.it. Scade il 25 marzo 2012. Per visualizzare il bando clicca qui
    Mon, 05 Mar 2012 14:22:29 +0000 -
  • Concorso “Economia e risparmio”

    La  fondazione Angelo Affinita ONLUS mette a disposizione 9 borse di studio, prefiggendosi di dare precedenza ai partecipanti in stato di maggior bisogno economico. Di particolare interesse la sezione A (destinata agli alunni dell’ultimo anno della scuola primaria), La cicala risparmiosa: “si richiede al concorrente di inviare un elaborato, con particolare focalizzazione sul tema del Risparmio. Tipologia di elaborato: […]
    Mon, 27 Feb 2012 12:55:56 +0000 -
  • Sull’inaccertata malattia mentale dei “cacciatori a tutti i costi”

     Alla memoria di Paola Quartini ed Elvio Fichera Definisco “cacciatori a tutti i costi” quella tipologia di cacciatori che, ben lontani dall’esser guidati dalla necessità primordiale del sostentamento, uccidono soltanto per divertimento, per la soddisfazione di privare della vita creature indifese, colpendole allo sprovvisto o intrappolandole in tranelli altrettanto meschini. Questo tipo di gioia nell’uccidere […]
    Sat, 11 Feb 2012 12:45:15 +0000 -

CO.DI.S.AM

CO.DI.S.AM difesa salute e ambiente Sant'Arcangelo Trimonte -BN

Comitato Civico San Giorgio a Cremano

Comitato Cittadino di San Giorgio a Cremano

Ambiente, risparmio ed ecologia a Napoli
  • Si parte con “l’Abc.” A Napoli l’acqua diventa bene comune

    di Luigi Rubino L’ultimo esito positivo del referenduma dello scorso giugno sulla non privatizzazione dell’acqua ha dato un sostanziale segnale verso l’uso di questo bene naturale ed indispensabile per la nostra esistenza. Il Consiglio comunale di Napoli, in seduta pubblica e solenne, ha infatti votato la ripubblicizzazione del servizio idrico che sarà gestito da un nuovo […]
    Thu, 05 Feb 2015 18:08:38 +0000 -
  • Lettera aperta sull’acqua

    Egregio sig. Sindaco, la recente e vittoriosa campagna referendaria contro ogni tipo di privatizzazione e lucro sull’acqua bene comune, e su rifiuti e trasporti, che ha visto questo Forum partecipare attivamente fianco a fianco con il locale Comitato per l’acqua pubblica, con varie associazioni, movimenti e partiti che fanno riferimento alla sinistra parlamentare ed extraparlamentare, risulta […]
    Thu, 05 Feb 2015 18:03:49 +0000 -
  • Regali di Natale 2011, il risparmio a lungo termine di una bici elettrica

    Una bici elettrica come regalo di Natale? Sul portale di e-commerce Rocketbiking, interamente dedicato allebici elettriche, sono disponibili oltre venti modelli. La consegna avviene in uno speciale imballaggio completamente riciclabile. Certo, non è la classica eco-strenna low cost, perché è un acquisto decisamente più impegnativo. I costi sono ancora non proprio sostenibili, a partire da 640 euro, ma il […]
    Thu, 05 Feb 2015 18:02:36 +0000 -

Meetup Nola

Amici di Beppe Grillo di Nola e di Saviano (Napoli): What's New

Meetup.com organizes local gatherings about anything, anywhere.
  • Member: Ciro

    This member has not yet entered a bio.

    Wed, 15 Apr 2015 01:11:52 EDT -
  • Member: JZacharias7o1ER

    This member has not yet entered a bio.

    Fri, 10 Apr 2015 11:26:40 EDT -
  • Discussion: Progetto adotta una ASL in Campania

    Avviato il Monitoraggio della trasparenza ASL e ospedali della CAMPANIA
    Effettuate 5 segnalazioni all'ANAC per mancanza del nome del Responsabile della Trasparenza o perchè si trova nella sottosezione dedicata al Programma della Trasparenza, o p...

    Join this discussion.

    Thu, 26 Mar 2015 04:44:45 EDT -